Per il Medico Oculista
Per il Cittadino




 


 


 

Visualizza le modalità di iscrizione/rinnovo della quota associativa

Assistenza del Medico Anestesista

Elenco dei Centri Chirurgici che prevedono l'assunzione in carico del paziente da parte del medico anestesista (in aggiornamento)[scarica elenco]

Richiedi il Patrocinio SOI

SOI intende incoraggiare gli eventi che promuovano il benessere visivo nel paese. Per richiedere il Patrocinio SOI, è indispensabile presentare le proposte almeno 4 mesi prima dell'evento. [read more]

CERSOI
Certificazione Qualità

Specializzata nel settore oftalmologico, CERSOI certifica la qualità del medico oculista. [read more]

Il Sindacato ASMOOI

ASMOOI è l'Associazione Sindacale dei Medici Oculisti e Ortottisti italiani, nata per rappresentare gli interessi della categoria professionale degli oculisti e ortottisti.[read more]

INDEXOfta

Il portale degli eventi Oftalmologici Italiani[read more]



Le vie ottiche


Sono quell’insieme di strutture che, partendo dalla retina collegano il bulbo oculare al cervello nella sua porzione occipitale. Rappresentano strutture sensoriali e percettive che permettono la visione delle immagini grazie alla ricezione di un impulso luminoso, il suo trasferimento sotto forma di impulso elettrico e formazione della sensazione visiva con conseguente interpretazione. Sono formate da: nervo ottico, chiasma ottico, tratto ottico, corpo genicolato laterale e radiazioni ottiche di Gratiolet.

Il nervo ottico rappresenta il II paio di nervi cranici, origina dalla confluenza delle fibre ottiche retiniche in corrispondenza della papilla ottica (testa del nervo ottico) e rappresenta la prosecuzione del secondo neurone di conduzione. Lungo il suo decorso è possibile distinguere quattro segmenti: quello intraoculare (papilla ottica), intraorbitario (20-25mm), intracanalicolare (compreso nel canale ottico) e il segmento intracranico.

Il chiasma ottico è una struttura ovalare localizzata nella sella turcica, formata anteriormente dalla confluenza dei due nervi ottici e posteriormente dalle porzioni iniziali dei tratto ottici. A livello del chiasma si verifica una decussazione (incrocio) di fibre ottiche, quelle nasali di un occhio si incrociano e si uniscono alle fibre ottiche temporali dell’occhio controlaterale.

Il tratto ottico è costituito dalle fibre ottiche originate dal chiasma, e rappresenta la porzione terminale del secondo neurone di conduzione; ha un decorso divergente che termina in corrispondenza del corpo genicolato laterale.

[Leggi Tutto l'articolo]