Retinopatia diabetica: quando il diabete non é sotto controllo | Patologie | SOI
Per il Medico Oculista
Per il Cittadino






 
Iscriviti a SOI

Visualizza le modalità di rinnovo della quota associativa...

Assistenza del Medico Anestesista

Elenco dei Centri Chirurgici che prevedono l'assunzione in carico del paziente da parte del medico anestesista (in aggiornamento)[scarica elenco]

Richiedi il Patrocinio SOI

SOI intende incoraggiare gli eventi che promuovano il benessere visivo nel paese. Per richiedere il Patrocinio SOI, è indispensabile presentare le proposte almeno 4 mesi prima dell'evento. [read more]

CERSOI
Certificazione Qualità

Specializzata nel settore oftalmologico, CERSOI certifica la qualità del medico oculista. [read more]

Il Sindacato ASMOOI

ASMOOI è l'Associazione Sindacale dei Medici Oculisti e Ortottisti italiani, nata per rappresentare gli interessi della categoria professionale degli oculisti e ortottisti.[read more]

INDEXOfta

Il portale degli eventi Oftalmologici Italiani[read more]



Retinopatia diabetica

QUANDO IL DIABETE NON E’ SOTTO CONTROLLO
 
La retinopatia diabetica rappresenta un’ importante complicanza microangiopatica del diabete mellito. Costituisce la principale causa di cecità legale negli individui di età compresa tra i 20 e i 65 anni di età nei paesi industrializzati. L’incidenza risulta correlata in maniera diretta con la qualità del controllo glicemico e soprattutto con la durata della malattia. L’eziopatogenesi non è ancora ben chiara ma si ritiene che la microangiopatia vascolare sia dovuta all’ esposizione all' iperglicemia per un periodo tale da indurre importanti modificazioni biochimiche e morfologiche nella struttura vascolare: danno vascolare endoteliale, perdita di periciti, ispessimento della membrana basale dei capillari, aumento dell’adesività piastrinica, aumento dell’aggregabilità eritrocitaria, fibrinolisi difettosa e soprattutto aumentata produzione del fattore di crescita endoteliale (VEGF). Tali alterazioni determinano una progressiva compromissione del lume dei capillari e della funzione endoteliale di barriera, con conseguente ischemia ed ipossia retinica che successivamente stimola la risposta neovascolare del VEGF.
 
La retinopatia diabetica viene classificata in 2 forme:
 
RD non proliferante ( RDNP)
RD proliferante ( RDP)
 
Nella forma proliferante le anomalie microvascolari sono tipicamente confinate alla retina e non oltrepassano la membrana limitante interna. I reperti caratteristici della RDNP includono microaneurismi, emorragie intraretiniche, essudati duri, edema retinico, dilatazioni venose, anomalie vascolari intraretiniche (IRMA).
 
I microaneurismi rappresentano il primo segno rilevabile all’oftalmoscopia. Localizzati nello strato nucleare interno, si possono formare sia per dilatazione focale della parete capillare dove i periciti sono assenti sia per fusione delle due branche di un'ansa capillare. Essi, spesso difficilmente distinguibili dalle emorragie puntiformi, appaiono come piccoli punti rossi negli strati retinici intermedi. Alla fluorangiografia si mostrano come iperfluerescenze puntiformi.
 

[Leggi tutto l'articolo]