La visione binoculare, quando le immagini sono singole o "doppie" | L'occhio e la Vista | SOI Società oftalmologica italiana
Per il Medico Oculista
Per il Cittadino




 


 
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOI

Il Presidente della Società Oftalmologica Italiana convoca l’ASSEMBLEA DEI SOCI il giorno sabato 2 Dicembre 2017 alle ore 10:30 [read more]

ELEZIONI SOI 2018-2021

97° CONGRESSO NAZIONALE SOI
Orari e giorni di apertura dei seggi

Iscriviti a SOI

Visualizza le modalità di rinnovo della quota associativa

Assistenza del Medico Anestesista

Elenco dei Centri Chirurgici che prevedono l'assunzione in carico del paziente da parte del medico anestesista (in aggiornamento)[scarica elenco]

Richiedi il Patrocinio SOI

SOI intende incoraggiare gli eventi che promuovano il benessere visivo nel paese. Per richiedere il Patrocinio SOI, è indispensabile presentare le proposte almeno 4 mesi prima dell'evento. [read more]

CERSOI
Certificazione Qualità

Specializzata nel settore oftalmologico, CERSOI certifica la qualità del medico oculista. [read more]

Il Sindacato ASMOOI

ASMOOI è l'Associazione Sindacale dei Medici Oculisti e Ortottisti italiani, nata per rappresentare gli interessi della categoria professionale degli oculisti e ortottisti.[read more]

INDEXOfta

Il portale degli eventi Oftalmologici Italiani[read more]



La visione binoculare, quando le immagini sono singole o "doppie"


E’ una funzione complessa in virtù della quale i singoli oggetti che ci circondano, abitualmente fissati da entrambi i nostri occhi in modo contemporaneo, vengono visti unici (aplopia) e non doppi (diplopia), nonostante giungano ai centri corticali due impulsi, rispettivamente da un occhio e dall’altro.

Tale prerogativa, detta appunto visione binoculare normale o singola, è dovuta al fatto che i messaggi trasmessi dalle aree di ogni occhio contemporaneamente eccitate vengono integrati a livello corticale in un tutto unico. Requisiti necessari perché ciò si verifichi sono l’integrità anatomica e diottrica dei globi oculari e l’integrità del campo visivo comune, cioè dell’area corrispondente alla porzione centrale del campo visivo percepito da entrambi gli occhi (campo visivo binoculare) che si estende uniformemente fino a 60° dal punto di fissazione.

Secondo la classificazione di Worth si distinguono tre gradi della visione binoculare:

Percezione maculare simultanea:
la fovea è l’unico elemento retinico che ha il potere di localizzare gli oggetti nella posizione principale di sguardo (al centro del campo visivo). Tutti i punti extrafoveali localizzano gli oggetti a destra, a sinistra, in alto e in basso rispetto al centro del campo visivo. La fovea quindi, sia in visione monoculare che binoculare, ha la direzione localizzativa principale rispetto agli altri elementi retinici. La percezione simultanea si verifica perché l’oggetto viene fissato contemporaneamente dalle due fovee, che rappresentano i punti retinici corrispondenti, cioè punti raggiunti sulla retina da stimoli uguali con lo stesso valore orientativo.

[Leggi Tutto l'articolo]