Certificazioni | Cersoi: l'ente di certificazione di qualità SOI
Attività

Tipologie di Certificazioni


Attualmente CERSOI fornisce quattro tipologie di certificazione, a diversi livelli:

  1. La più completa: è la certificazione di conformità delle strutture impegnate in oculistica, nelle quali si esercitano attività diagnostica, chirurgia e chirurgia refrattiva, secondo la ISO 9001:2008. Questa è una norma internazionale che funge da "ossatura" sulla quale è stato costruito il sistema di qualità secondo i requisiti e i contenuti specifici dell'attività oculistica medica e chirurgica. Tale certificazio ne attesta la qualità totale e può essere applicata a strutture di qualunque tipo e dimensione.

  2. Per i centri oculistici chirurgici del singolo specialista : la certificazione di conformità della struttura e della qualità del percorso del paziente. Tale certificazione si riferisce non solo alla qualità della struttura, ma anche a quella dell' intero percorso del paziente, includendo: la selezione del paziente, gli esami preparatori e i controlli post operatori, il registro delle complicanze post-operatorie, l'adeguatezza della sala operatoria, delle macchine e delle attrezzature con precisa manutenzione e acquisto non precedente ai cinque anni, l' utilizzo del consenso informato SOI.

  3. Per i centri oculistici in cui operano diversi specialisti ognuno con i suoi pazienti: la certificazione di conformità della struttura. Questa certificazione si riferisce esclusivamente alla qualità della struttura (perché il percorso del paziente è responsabilità del singolo specialista), e ha per oggetto: l'adeguatezza della sala operatoria, delle macchine e delle attrezzature con precisa manutenzione e acquisto non precedente ai cinque anni, l' utilizzo del consenso informato SOI.

  4. Per l'ambulatorio oculistico del singolo professionista, senza attività chirurgica : la certificazio ne di qualità per i requisiti strumentali degli studi medici. Questa certificazione attesta la qualità delle strumentazioni minime richieste per ogni specifica attività oculistica, lo stato di manutenzione o taratura, la procedura di sterilizzazione ove richiesto, la disponibilità di farmaci per le emergenze, la procedura di gestione delle emergenze, l' utilizzo del consenso informato SOI.